COVID19 - Bonus 600 euro

COVID19 – Bonus 600 euro

Come noto l’inps, su pressione del Governo, consentirà l’accesso al bonus 600 euro mediante la sola prima parte del pin, senza attendere la seconda parte che verrebbe recapitata a mezzo servizio postale con i tempi tecnici che caratterizzano il momento.

Pertanto, per quanti non ne siano in possesso suggerisco di richiederlo al seguente indirizzo compilando l’apposito form.

Laddove i dati siano conformi a quelli in possesso dell’istituto (residenza su tutti), verranno rilasciati, a mezzo e-mail o sms, i primi otto caratteri del pin necessari per autenticarsi e richiedere il bonus dei 600 euro.

Segnalo che per altre procedure (ad es. bonus babysitter) sono ancora necessarie le due parti del pin e la conversione dello stesso in dispositivo.

Verosimilmente dal giorno primo aprile (confidando non si tratti di uno scherzo) sarà possibile inserire l’istanza e il pagamento dovrebbe avvenire entro il 15 dello stesso mese.

Segnalo che l’indennità dei 600 euro è richiedibile da chiunque sia iscritto come persona fisica alla gestione artigiani/commercianti o separata e che non abbia altre casse pensionistiche attive. Questo esclude, a titolo esemplificativo, i pensionati, mentre per espressa previsioni sono ricompresi gli agenti di commercio soggetti a enasarco.

Sono inclusi i contribuenti soci di società di persone e capitali purché contribuiscano a una gestione inps (sono, ovviamente, esclusi i soci di mero capitale ovvero meri investitori).

Il servizio per richiedere il bonus 600 euro sarà disponibile nell’area dedicata alle prestazioni a sostegno del reddito accessibile digitando nel menù di ricerca ‘prestazioni a sostegno del reddito’ o ‘indennità covid-19’ oppure cliccando sul seguente link.

Dopo aver effettuato l’accesso con il proprio codice fiscale e il pin nel menù di sinistra compare ‘INDENNITA’ COVID-19’. Ovviamente la procedura sarà attiva dal giorno 01/04/2020.

Si segnala che, ad ora, non è possibile l’accesso a quanti abbiano solamente i primi 8 caratteri del pin, l’inps con una nota assicura che sarà presto implementata la funzionalità. Probabilmente l’accesso avverrà mediante altra procedura fruibile dall’indirizzo.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.